Archivio | Parole del Gruppo RSS feed for this section

LE PAROLE DEL “GRUPPO”

3 Feb

In tema con il periodo…

NUVÈRÄ, nevicata grande

ŚUNFDÀ, nevicare vorticosamente

LE PAROLE DEL “GRUPPO”

22 Ott

LÈNGÄ, f., lingua; l. mardélä lingua insolente, mordace; l. s-cétä lingua schietta, sciolta; l. lòngiä chiacchierone o maldicente; ciunì la l. a pró tenere la lingua nella sua sede, astenersi dal parlare; tazà du la l. mordere la lingua per non parlare

LE PAROLE DEL “GRUPPO”

16 Set

HI E HÒ, M., nella loc. è n hi e hò (detto di persona che non si esprime chiaramente, che non si capisce come la pensi).

LE PAROLE DEL “GRUPPO” (Virtù e difetti delle persone)

26 Ago

FURGNÉ, vb., tirare per le lunghe, esitare, temporeggiare; à furgnó dut al di nvézä d lurà ha temporeggiato tutto il giorno invece di lavorare.

LE PAROLE DEL “GRUPPO”

11 Ago

FUFIGNÉ, vb., far cose di poco conto, lavorare svogliatamente; affaccendarsi di nascosto, far sotterfugi.

FUFNÀ, vb, lavoricchiare.

LE PAROLE DEL “GRUPPO”

25 Lug

BÀBÄ, f., donna pettegola, linguacciuta, maldicente

BABÀ, vb, chiacchierare, malignare; fnìslä da babà! smettila di spettegolare!

BABARÌÄ, f., gruppo di donne che spettegolano e fanno chiacchiere inutili, senza costrutto

e per par condicio

BAGARÓN, m., sbraitone

BALDARÀI e BALDARÀL, m., uomo senza parola, senza carattere, inaffidabile

BALÒS, m., uomo presuntuoso, pieno di sé, ma che vale poco

 

Parole tratte  dal Dizionario Ladino-Italiano pubblicato dal Gruppo di Ricerche Culturali di Comelico Superiore nel 2008.

LE PAROLE DEL “GRUPPO”

14 Lug

ARDÓIÄ, p. ARDÙIÄ f., strega e figura di donna irosa.

LE PAROLE DEL “GRUPPO”

13 Lug

Ciao amici di Algudnei!
Inauguriamo oggi una nuova rubrica: LE PAROLE DEL “GRUPPO”. Vi proporremo le più belle e le più strane parole ladine tratte dal Dizionario Ladino-Italiano pubblicato dal Gruppo di Ricerche Culturali di Comelico Superiore nel 2008.
Oggi cominciamo con la prima parola del dizionario, che a noi sembra già molto… strana:

ÀIBU m., usato specialmente al plurale (“àibi“): gesti sciocchi, stramberie, gesticolamenti; “è sémpär davòi fèi àibi”: fa continuamente scherzi o gesti insulsi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: