Archivio | Eventi RSS feed for this section

TrailDoloMitica Eco-Marathon 2015

30 Ott

Segnaliamo il prossimo appuntamento con la presentazione della TrailDoloMitica Eco-Marathon 2015.

EVENTO DEL 30-10-15

FONDAZIONE CST. SERATE CON L’AUTORE 2015

27 Ott

Segnaliamo il prossimo appuntamento con la rassegna di incontri culturali organizzati dalla Fondazione Centro Studi Transfrontaliero del Comelico e Sappada.

SERATE CON L’AUTORE 2015

Quinto appuntamento della sesta edizione della rassegna di incontri culturali
il 29 ottobre con Pietrangelo Buttafuoco
Dosoledo – Sala Algudnei ore 20.30
Conversazioni con il saracino

 

Quinto appuntamento il 29 ottobre alle 20.30 alla Sala Algudnei di Dosoledo – Comelico Superiore della rassegna “Serate con l’autore 2015 – Un ponte culturale per la convivenza civile nella legalità”: ospite il giornalista Pietrangelo Buttafuoco, con il suo ultimo saggio Il feroce saracino. La guerra all’Islam. Il califfo alle porte di Roma (Bompiani).

Da religione residuale l’islam oggi è diventato l’incubo di tutti; bussa alla porta di ciascuno di noi, insinuandosi nella nostra più privata quotidianità. Della strage di “Charlie Hebdo” a Parigi resta un fotogramma: un musulmano che spara a un altro musulmano. Il primo uccide in nome di Allah, il secondo muore invocandolo. È una guerra civile all’interno dell’islam quella che, nel solco delle primavere arabe, dei flussi migratori e del dilagare del terrorismo internazionale, incendia la comunità musulmana. L’Isis cancella coi caterpillar l’antica città di Hatra. Come a Mosul, così a Nimrud. Di duemila anni di storia resta la polvere – uno scempio messo in atto dai terroristi che non risparmia neppure i luoghi santi della religione di Maometto.

Giornalista e conduttore sia televisivo che radiofonico, Pietrangelo Buttafuoco ha lavorato al Foglio di Giuliano Ferrara, a Panorama e a La Repubblica. Ha condotto negli anni su LA7 Giarabub e, con Alessandra Sardoni, l’edizione estiva della trasmissione Otto e mezzo, Questa non è una pipa su Rai5 e dal 2014 è ospite fisso del programma di Giovanni Minoli Mix24 su Radio24, oltre a scrivere per Il Sole24Ore.

Molti i suoi romanzi: Le uova del drago (Mondadori 2005), L’ultima del diavolo (Mondadori 2008), Cabaret Voltaire (Bompiani 2008), Fìmmini (Mondadori 2009), Il Lupo e la Luna (Bompiani 2012), Fuochi (Vallecchi 2012), Il dolore pazzo dell’amore (Bompiani 2013). Del 2014 sono il romanzo I cinque funerali della Signora Göring (Mondadori) e il saggio Buttanissima Sicilia. Dall’autonomia a Crocetta, tutta una rovina (Bompiani). Nel 2015 inizia a scrivere anche per Il Fatto Quotidiano e pubblica l’ultimo saggio Il feroce Saracino (Bompiani).

A condurre la serata il giornalista Orazio Longo.

 

L’ingresso è libero.

manifestino quinta serata 2015-01

Strada dei fienili a Dosoledo

25 Ott

Oggi inaugurazione non convenzionale a Dosoledo. Ad inaugurare la fine dei lavori di manutenzione della strada dei fienili di Dosoledo il sindaco Marco Staunovo Polacco e l’amministrazione della Regola di Dosoledo con Stefano Golin.
La configurazione della strada dei fienili, derivante dal piano di rifabbrico ottocentesco, accoglie oggi ancora alcune attività agricole e di artigianato.
Siamo sicuri che questa sinergia tra amministrazione comunale e regoliera sarà la prima di una lunga serie, sinergia importante per il nostro territorio.
Da parte nostra tutta la disponibilità a supportare e arricchire le future azioni culturali e operative.

Una settimana di incontri transfrontalieri

6 Set

Grande settimana di incontri transfrontalieri!
Domenica 30 agosto dal Comelico, dalla Pusteria e dalla Gailtal ci siamo incontrati tutti in cima al Cavallino per la Messa alla Croce Europa, una tradizione quarantennale resa vivida quest’anno dal Centenario della Grande Guerra. Grandi feste in cima con gli amici Pietro Michieli di Sesto, Sigrid Wisthaler di San Candido e Ludwig Wiedemayr di Kartitsch, con cui ci eravamo dati appuntamento per rivederci dopo la bellissima avventura della “mappa partecipata” della sezione Grande Guerra di Algudnei. Dei mitici esperti che hanno contribuito alla sezione del museo c’erano anche Giorgio Osta, il suo amico Andreas di Kartitsch e molti altri: sotto un sole meraviglioso pastasciutta offerta dagli alpini, birra offerta dagli schutzen, canti e musiche e i consueti spari…. a salve.

La seconda tappa è stata venerdi 5 settembre, quando Algudnei ha ricevuto la visita ufficiale delle amministrazioni del Comelico, dell’Alta Pusteria e della Gailtal. Ad aprire la serata il sindaco di Comelico Superiore Marco Staunovo Polacco con parole di benvenuto e di ringraziamento; hanno pi preso la parola Arrigo De Martin Mattiò, Viviana Ferrario, Italo Zandonella Callegher e Andrea Turato, presentando la nuova sezione sulla Grande Guerra e ricordando lo spirito collaborativo che ha contraddistinto la sua creazione. Gli ospiti si sono soffermati a lungo davanti ai pannelli e sulla “mappa partecipata”, opera anche loro: dopo molti apprezzamenti sul risultato del lavoro comune abbiamo concluso la serata mangiando e bevendo tutti assieme, parlando dei nonni e dei bisnonni ritrovati sul pannello dei personaggi.

Infine domenica 6 settembre, mentre assistevamo alle belle celebrazioni per l’anniversario della Grande Guerra che si sono svolte a Dosoledo, con una gioiosa fanfara alpina di Conegliano e un ispirato Coro Comelico, abbiamo avuto i nostri primi visitatori austriaci “spontanei”, venuti apposta da Kartitsch per vedere la nuova sezione del museo, di cui avevano sentito parlare dai concittadini.

Grazie ancora a tutti quanti!

Nepal/Comelico

28 Ago

Cari amici, vi segnaliamo la mostra fotografica sul recente terremoto in Nepal che si aprirà domani a Costalissoio.

L’evento, organizzato dall’Associazione Giuliano De Marchi per il Nepal – Onlus e da Patchwork StudiArchitettura con il supporto operativo di Algudnei, si svolge sabato 29 agosto a Costalissoio nel tabié del nostro amico dott. Paolo Grosso.

Per l’occasione domani 29 agosto il tabié sarà eccezionalmente aperto al pubblico e i progettisti saranno a disposizione per una visita guidata.

Come raggiungere il tabié di Paolo: dalla piazza di Costalissoio in 10 minuti a piedi lungo la vecchia strada per Costa. Dalla piazza di Costalisoio per chi lo volesse una navetta sarà disponibile ogni ora.

La mostra, che è inserita nel calendario del festival Dolomiti Unesco, si sposterà poi alla Stua di Padola dal 31 agosto al 4 settembre.

nepal-comelico_web

 

 

 

Inaugurazione della nuova sezione di Algudnei dedicata alla Grande Guerra

6 Ago

L’inaugurazione della nuova sezione di Algudnei è una delle iniziative della Regione del Veneto sul Centenario della Grande Guerra.

Qui trovate il nostro evento (http://www.venetograndeguerra.it/agenda-dettaglio?uuid=67ebd9fa-c827-4882-9411-9efb6e3a4e82&type=turismo:evento-grande-guerra&lang=it) e poi potete navigare all’interno del portale regionale per vedere anche gli altri avvenimenti.

Naturalmente sabato dal vivo sarà tutta un’altra cosa, a presto!

8/8/2015 h18:00 – Inaugurazione della nuova sezione di Algudnei dedicata alla Grande Guerra

1 Ago

Siete tutti invitati sabato 8 agosto alle ore 18, negli spazi di Algudnei del Palazzo della Regola di Dosoledo, per l’inaugurazione della nuova sezione dedicata alla Grande Guerra in Comelico e nei territori contermini.

Tra il 1915 e il 1918 le nostre valli si trovano improvvisamente sul fronte di guerra. La linea del fronte ha uno spessore: un ampio territorio a nord e a sud dell’antica frontiera tra Serenissima e Impero viene travolto dalla guerra. Le vallate vengono occupate dagli eserciti amici e nemici, la vita delle comunità locali cambia radicalmente, il paesaggio stesso viene trasformato. I popoli frontalieri si ritrovano improvvisamente nemici, cambiano i confini politici e amministrativi. La guerra costruisce una nuova geografia e una nuova società. Il Centenario della Grande Guerra è un’occasione per riflettere su come le nostre valli sono cambiate dentro lo spessore del fronte. Abbiamo riletto i libri e riascoltato i racconti, abbiamo cercato i documenti negli archivi, abbiamo percorso il territorio e studiato le cartografie storiche alla ricerca delle tracce lasciate dalla guerra. La collaborazione con i vicini transfrontalieri ci ha permesso di guardare il fronte anche con i loro occhi.

Algudnei_GG

Lêgne e fêgn, ogni bêgn

17 Lug

Cari amici, segnaliamo l’inaugurazione della mostra Lêgne e fêgn, ogni bêgn, curata dall’Associazione Amici del Museo di Costalta, che si terrà domani 18 luglio alle ore 18 a Costalta alla Casa Museo Angiul Sai.

Lêgne e fêgn, ogni bêgn

Attraverso le Alpi: raccontare l’archeologia

15 Lug

Cari amici,
venerdi 17 luglio alla 20,45 ad Algudnei la serata “Attraverso le Alpi: raccontare l’archeologia” organizzata da Lassù – società cooperativa nell’ambito della rassegna Arte Architettura Archeologia oltre i 1000 mt, con Diego Battiston e Eugenio Padovan.

Nella stessa rassegna anche l’appuntamento di domenica 19 luglio ore 16.00 dal titolo “Gli elefanti di Annibale e le barriere di S. Ambrogio”; letture animate dei testi di alcuni autori classici che riguardano le Alpi, a Passo Monte Croce Comelico, dove il Gruppo di Ricerche Culturali ha condotto recentemente una campagna di scavi archeologici e indagini aeree con tecnologie LIDAR.

Attraverso le Alpi

Ex tempore di pittura

1 Lug

Cari amici di Algudnei, domenica 5 luglio organizziamo con la Tavolozza Cadorina una ex tempore di pittura a Dosoledo.

Questo è il programma della giornata:

­ dalle ore 8 alle ore ­10
timbrature delle tele

­ entro ore 12.30
consegna delle tele

­ ore 13
pizza presso gelateria Dolomiti

­ ore 15
ritrovo in sala esposizione (ex sala Regola)

­ ore 15.30
visita alla Parrocchiale di S. Rocco:
Altare della B. V. dei Dolori di Brustolon
Affreschi di De Min
Via Crucis di Calabrò­-Corsini

­ ore 16.15
Visita al museo Algudnei (casa nostra)

Vi aspettiamo numerosi, pennelli alla mano!

 

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: